Le Capase

Le Capase Equinoxe resort – Cala Badisco

Lungo la costa orientale del Salento, nel Parco Naturale Regionale che si estende da Otranto a Santa Maria di Leuca, si trova “Le Capase”. Il resort di nuova realizzazione, frutto del recupero un immobile dismesso degli anni ’70, si accorda armoniosamente con la forza del paesaggio, nel rispetto delle tradizioni costruttive locali. Il progetto, firmato dall’architetto Carlo Chambry, richiamandosi alle eleganti masserie che sorgono nelle vicinanze, ha previsto l’utilizzo di materiali locali e lavorazioni artigianali di antica e rinomata qualità. Tra questi la pietra leccese, quella di Soleto, di Trani, i muretti a secco, i pavimenti in pastina di cemento e le capase di Cutrofiano a segnare il ritmo fra cielo e mare. Le capase, tipiche anfore in terracotta, sono uno dei simboli più espressivi della cultura salentina, che si usavano e si usano ancora per conservare le friselle, i fichi secchi arrostiti con le mandorle ed altri alimenti. L’unica costruzione che si vede dal resort è la storica Torre di Minervino, di realizzazione spagnola e risalente al XVI secolo.

lavori eseguiti

Consolidamento statico con materiali compositi, murature con cemento autoclavato con interposta coibentazione in fibre minerali, rivestimenti in pietra leccese, rivestimenti a secco, muri a secco, pavimentazioni esterne in pietra di Soleto e pietra leccese, pavimentazioni interne in pastine di cemento e resina, intonaco con boro (terra rossa), pergolati in legno e canne di bamboo, copertura ristorante in legno e finitura finale in rame, corrimano in terracotta artigianale, verde con piante tipiche mediterranee, capese in terracotta.

Marchi usati: Mapei, Ytong, Knauf, Vivai Giuranna, Fratelli Colì, De Filippi Pavimenti, Smart Urban Design.

credits

Proprietà: Alfim srl (Udine)
Architetto Carlo Massimo Chambry (Milano)